Nata con questi intenti la produzione delle" Ceramiche Castellamonte" si può definire un delicato e riuscito connubio fra il rigore stilistico delle plastiche a rilievo ricavate da un attento studio di antichi reperti e la moderna tecnologia, che ha permesso innovazioni sia nel campo dei materiali ceramici che della ricerca funzionale. Staccandosi dalla semplice riproposta dei modelli del Ottocent
o le Ceramiche Castellamonte sono riuscite a rendere attuale e perfettamente inseribile nel contesto odierno un oggetto storico quale la Stufa in ceramica di Castellamonte. Stufa che qui troviamo presente in diverse vesti; da quelle aderenti alla tradizione stilistica e caratterizzate dagli eleganti fregi plastici di antica fattura , alle nuove correnti contemporanee legate all’interpretazione Artistica della "Stufa d’Autore" ,realizzata appositamente in tiratura limitata su disegno di Designer ,Artisti e Ceramisti riconosciuti in ambito internazionale .Ne sono esempio l'Empire Fire Building progettato nel 1993 da Sante Segato  de El Salbaneo  ed il successivo Palladium Fire Building del 2000 ; la Stufa del 1996 progettata da Candido Fior e ancora "Verdefuoco" del 1998 interpretata dall’Artista Elio Torrieri. Più personale  è  la corrente "citazionistica" dedicata da Elisa Giampietro ed Adriano Filippi al mondo dell’Arte che scaturisce in Omaggi a Grandi Personaggi o Correnti che hanno segnato con la propria opera la Storia dell’Arte moderna e contemporanea. Citazioni di grande impatto creativo quali "Omaggio a Baj" del 1994 o "Omaggio a F. Depero" del 1995.
 

Il laboratorio “Ceramiche Castellamonte” ,attualmente condotto da Giampietro Elisa che si avvale del supporto artistico di Adriano Filippi( da decenni inserito nell’ambiente della cultura ceramica oltre che appassionato cultore e collezionista ceramico) nasce verso la fine degli anni "70 col preciso intento di riportare alla luce il grosso bagaglio culturale e storico che ,fin dal 1700 , aveva reso lustro e fama alle Ceramiche di Castellamonte.

Anche se è dovuta alle floride capacità costruttive ed imprenditoriali dei produttori ottocenteschi la grande commercializzazione delle note Stufe in Ceramica qui prodotte, divenute famose sia per l’indubbio fascino
estetico sia per le straordinarie capacità di riscaldamento unitamente ai ridotti consumi richiesti. Da sempre le Stufe di Castellamonte hanno saputo risolvere grandi e piccole necessità di riscaldamento e fino alla fine degli anni "40 era facile imbattersi nel loro piacevole calore sia nei locali pubblici quali Stazioni Ferroviarie, Scuole e Municipi , e sia in Palazzi signorili e Case private di ogni ceto sociale avendo, pur con caratteristiche comuni, notevoli differenziazioni di  carattere estetico e costruttivo